CMetaFileDC::CreateEnhanced

BOOL CreateEnhanced ( CDC * pDCRef, LPCTSTR lpszFileName, LPCRECT lpBounds, LPCTSTR lpszDescription );

Valore restituito

Un handle del contesto di periferica per il metafile avanzato, in caso di successo; in caso contrario NULL.

Parametri

pDCRef

Identifica un dispositivo di riferimento per l'enhanced metafile.

lpszFileName

Punti a una stringa di caratteri con terminazione null. Specifica il nome file per il metafile avanzato da creare. Se questo parametro è NULL, metafile avanzato è basato su memoria e il suo contenuto perdita quando l'oggetto viene eliminato o quando il :: DeleteEnhMetaFile viene chiamata la funzione.

lpBounds

Punta a una struttura di dati RECT o un oggetto CRect che specifica le dimensioni in unità HIMETRIC (in incrementi,01 millimetri) dell'immagine per l'archiviazione metafile avanzato.

lpszDescription

Punta a una stringa con terminazione zero che specifica il nome dell'applicazione che ha creato l'immagine, come pure il titolo dell'immagine.

Osservazioni

Crea un contesto di periferica per un formato metafile. Questo controller di dominio può essere utilizzato per memorizzare una foto indipendenti dal dispositivo.

Windows utilizza il dispositivo di riferimento identificato dal parametro pDCRef per registrare la risoluzione e l'unità del dispositivo su cui è apparso originariamente una foto. Se il parametro pDCRef è NULL, utilizza il dispositivo di visualizzazione corrente per riferimento.

I membri di sinistro e superiori della struttura RECT dati a cui puntata il parametro lpBounds devono essere inferiori a membri della destra e in basso, rispettivamente. Punti lungo i bordi del rettangolo sono inclusi nell'immagine. Se lpBounds è NULL, graphics device interface (GDI) calcola le dimensioni del rettangolo più piccolo che può racchiudere l'immagine disegnata dall'applicazione. Il parametro lpBounds deve essere specificato se possibile.

La stringa a cui puntata il parametro lpszDescription deve contenere un carattere null tra il nome dell'applicazione e il nome di immagine e deve terminare con due caratteri nulli — per esempio, "XYZ grafica Editor\0Bald Eagle\0\0," dove \0 rappresenta il carattere null. Se lpszDescription è NULL, non esiste alcuna voce corrispondente nell'intestazione di metafile avanzati.

Le applicazioni utilizzano la DC creato da questa funzione per memorizzare un'immagine grafica in un metafile avanzato. L'handle di identificare questo controller di dominio può essere passato a qualsiasi funzione GDI.

Dopo che un'applicazione archivia un'immagine in un metafile avanzato, può visualizzare l'immagine su qualsiasi dispositivo di output chiamando la funzione CDC::PlayMetaFile . Quando si visualizzano l'immagine, Windows utilizza il rettangolo a cui puntato il parametro lpBounds e i dati di risoluzione dal dispositivo di riferimento per posizionare e ridimensionare l'immagine. Il contesto di periferica restituito da questa funzione contiene gli stessi attributi predefiniti associati a qualsiasi nuovo DC.

Le applicazioni devono utilizzare il :: GetWinMetaFileBits funzione per convertire un metafile avanzato al vecchio formato metafile di Windows.

Deve utilizzare il nome file per metafile avanzato la.Estensione EMF.

Pa&noramica CMetaFileDC |nbsp; Membri della classe | Gerarchia Chart

See Also   CMetaFileDC::CloseEnhanced, CDC::PlayMetaFile, ::CloseEnhMetaFile, ::DeleteEnhMetaFile, ::GetEnhMetaFileDescription, ::GetEnhMetaFileHeader, ::GetWinMetaFileBits, ::PlayEnhMetaFile

Index