CDC::E&numObjectsnbsp;

int EnumObjects ( int nObjectType, int ( CALLBACK EXPORT * lpfn ) ( LPVOID, LPARAM ), LPARAM lpData );

Valore restituito

Specifica l'ultimo valore restituito dalla funzione di callback. Il significato è utente-defined.nbsp;

Parametri

nObjectType

Specifica il tipo di oggetto. Esso può avere i valori OBJ_BRUSH o OBJ_PEN.

lpfn

È l'indirizzo della procedura-istanza della funzione di callback fornito di applicazione. Vedere la sezione "Osservazioni" qui sotto.

lpData

Punti ai dati forniti da applicazione. I dati vengono passati alla funzione di callback insieme con le informazioni sull'oggetto.

Osservazioni

Enumera le penne e pennelli disponibili in un contesto di periferica. Per ogni oggetto di un determinato tipo, la funzione di callback che viene passato viene chiamata con le informazioni per quell'oggetto. Il sistema chiama la funzione di callback fino a quando non ci sono senza ulteriori oggetti o la funzione di callback restituisce 0.

Nota che nuove funzionalità di Microsoft Visual C++ consentono di utilizzare una funzione di ordinaria come la funzione passata a EnumObjects. L'indirizzo passato al EnumObjects è un puntatore ad una funzione esportata con esportare e con la convenzione di chiamata Pascal. Nelle applicazioni di modalità protetta, non è necessario creare questa funzione con le finestre MakeProcInstance funzione o libero la funzione dopo l'uso con il FreeProcInstance funzione di Windows.

Inoltre non avete esportare il nome della funzione in un'istruzione EXPORTS in un file di definizione dei moduli dell'applicazione. È possibile utilizzare il modificatore di funzione di esportazione , come in

int CALLBACK EXPORT Lafunzione( LPSTR, LPSTR );

a causare il compilatore emettere il record di esportazione adeguato per l'esportazione di nome senza aliasing. Questo funziona per la maggior parte delle esigenze. Per alcuni casi particolari, come ad esempio esportare una funzione ordinale o alias l'esportazione, è comunque necessario utilizzare un'istruzione EXPORTS in un file di definizione di modulo.

Per compilare programmi Microsoft Foundation, è normalmente utilizzare le opzioni del compilatore /GEs e /GA. L'opzione del compilatore /Gw non viene utilizzata con le classi Microsoft Foundation. (Se si utilizza la funzione di Windows MakeProcInstance, sarà necessario eseguire il cast in modo esplicito il puntatore a funzione restituito da FARPROC al tipo necessario in questa API.) Richiamata registrazione interfacce sono ora type-safe (è necessario passare un puntatore a funzione che punta al giusto tipo di funzione per il callback specifico).

Si noti inoltre che tutte le funzioni di callback devono intercettare eccezioni Microsoft Foundation prima di tornare a Windows, dal momento che le eccezioni non possono essere generate attraverso i confini di richiamata. Per ulteriori informazioni sulle eccezioni, vedere l'articolo eccezioni nel manuale del programmatore di Visual C++.

CDC pa&noramica |nbsp; Membri della classe | Gerarchia Chart

Vedere anchenbsp; ::EnumObjects

Index